Sì viaggiare... i migliori prodotti da portare in valigia in una meta esotica

Sì viaggiare... i migliori prodotti da portare in valigia in una meta esotica

Sì viaggiare... i migliori prodotti da portare in valigia in una meta esotica

Quest’anno hai scelto di andare in vacanza in una meta esotica? Eh, sì, il mare cristallino, il relax, le isole selvagge e qualche battuta di trekking rappresentano il sogno di tutti!

Ma cosa bisogna mettere in valigia per lasciare sufficiente spazio ai vari souvenir ma senza essere troppo minimalisti, rischiando spiacevoli mancanze? Ecco i nostri consigli!

Per quanto riguarda l’abbigliamento meglio non eccedere, anche perché fortunatamente le alte temperature consentono di poter far asciugare i panni velocemente. Opta per vestiti comodi e leggeri e per capi multiuso, come i classici pantaloni con la zip al ginocchio che possono diventare shorts.

Non eccedere neanche nelle scarpe, basta un solo paio, a patto che siano comode e senza tacchi, e degli infradito.

Non dimenticate accessori come cappelli per proteggervi dal sole, foulard che possono risultare utili in molte occasioni e gli accessori per fare snorkeling (pinne, maschera e respiratore).

Però, ciò che è più importante quando si prepara la valigia per una meta esotica sono i prodotti da inserire nel beauty case e nel kit di pronto soccorso, per poter gestire rapidamente le tante piccole emergenze che ci si può trovare a fronteggiare durante questo tipo di vacanza.

In particolare, questi prodotti non possono mancare in una valigia per una meta esotica:

  • 2-3 solari con SPF adatti al tuo fototipo, di cui uno con fattore più alto per i primi giorni di esposizione al sole, uno un po’ più basso per quando ci si è abbronzati ed uno con SP 50+ per proteggere labbra, nei e contorno occhi.

  • Un doposole, per lenire la pelle dopo l’esposizione solare

  • Un prodotto per le scottature

  • Un repellente contro le zanzare ed altri insetti

  • Un prodotto after-byte

  • Gel e salviettine disinfettanti

  • Cerotti, per le piccole ferite e le eventuali callosità che si possono formare sui piedi in caso di piacevoli ma impervie escursioni

  • Antistaminici sia per uso orale sia per trattamento locale, da adoperare in caso do allergie, eritemi e dermatiti

  • Un termometro

  • Un antipiretico

  • Un antidolorifico

  • Un antinfiammatorio

  • Un prodotto anti cinetosi

  • Il collirio o delle lacrime artificiali per lubrificare l’occhio in caso il viaggio in aereo o la salsedine dovessero causare secchezza oculare

  • Un prodotto per favorire la digestione

  • Un anti diarroico

  • Fermenti lattici e disinfettanti intestinali, in particolare per favorire il benessere intestinale bisognerebbe iniziare ad assumere i fermenti lattici almeno 10 giorni prima della partenza e continuare lungo tutto il viaggio.

  • Integratori di sali minerali, molto utili se nel paese in cui si andrà in vacanza vi sono temperature molto elevate, per reintegrare i liquidi persi con la sudorazione.

  • Preparati naturali per favorire il sonno se il viaggio è verso mete dal fuso orario molto diverso dal nostro.

Inoltre, non bisogna dimenticare di portare i farmaci che, eventualmente, si assumono abitualmente (come antidiabetici, antiepilettici, antipertensivi, anticoncezionali, ecc.) in quantità sufficienti a coprire un arco di tempo maggiore di quello della vacanza e, per ogni evenienza, una ricetta medica con il nome del principio attivo e il dosaggio utilizzato.

Infine, non dimenticare di mettere in valigia la tessera sanitaria (indispensabile per ricevere assistenza medica gratuita nei paesi della Comunità Europea) e, qualora si soffrisse di particolari allergie, un cartellino sanitario che le evidenzi, possibilmente scritto anche in lingua inglese.

E ora… non ti resta che goderti la tua fantastica vacanza in una meta da sogno!