Funghi a mare e in spiaggia, come combatterli

Funghi a mare e in spiaggia, come combatterli

Funghi a mare e in spiaggia, come combatterli

L’estate è la stagione del sole e del relax in spiaggia e a bordo piscina, peccato che sotto al sole e nei luoghi umidi prolifichino molto bene funghi e batteri responsabili delle micosi cutanee!

Questi microrganismi, infatti, sono in grado di resistere abbastanza a lungo su stuoie, sedie, sdraio, lettini, pedane, passerelle, pavimenti, bordo-vasca, teli spugna, ciabatte e ripiani di bagni e spogliatoi.

A favorire la diffusione e l’attecchimento di funghi, lieviti e muffe patogeni sono soprattutto gli ambienti caldo e umidi e le innumerevoli occasioni di contatto con un gran numero di persone. Le micosi, infatti, sono molto contagiose e si possono trasmettere sia per contatto diretto sia attraverso superfici e materiali infetti.

Le forme più comuni di micosi in estate sono:

  • Onicomicosi: che colpisce le unghie di mani e piedi alterandone l’aspetto, rendendole irregolari, opache, ispessite e friabili.

  • Tinea corporis: si può manifestare su tutto il corpo, compreso il viso, con chiazze tondeggianti di colore rosaceo o rosso, spesso accompagnate da prurito.

  • Pitiriasi versicolor: causata dal Malassezia furfur si manifesta con chiazze desquamate multiple e asintomatiche principalmente su braccia, busto e gambe, che risultano più visibili a causa dell’abbronzatura.

  • Tinea pedis: responsabile del famoso “piede d’atleta”, ossia una dermatosi che compare tra le dita dei piedi.

  • Tinea cruris: un tipo di micosi che colpisce la zona inguinale con un’eruzione cutanea pruriginosa e dolente.

Le micosi, una volta contratte, non sono condizioni pericolose per la salute ma sono difficili e lunghe da trattare. In Farmacia sono reperibili un gran numero di prodotti antimicotici efficaci e sicuri, sia da applicare localmente sulla pelle sia da assumere per via orale.

L’ideale però è prevenire le micosi adottando alcune semplici attenzioni:

  • MAI camminare scalzi nei luoghi pubblici come piscine, docce, bagni, passerelle sulla spiaggia, bar, ma anche camere d’albergo e corridoi che, anche se all’apparenza possono sembrare puliti, possono sempre occultare spiacevoli sorprese.

  • Non sedersi su superfici pubbliche come sedie, sdraio, muretti, ecc. in costume o con pantaloncini troppo corti. L’ideale è posizionare il proprio asciugamano prima di appoggiarsi.

  • Non prestare o utilizzare oggetti personali come teli da spiaggia, ciabatte ecc.

  • Fare sempre una doccia di acqua dolce quando si esce dal mare o dalla piscina e, a fine giornata, con un detergente delicato di buona qualità.

  • Asciugarsi bene e con delicatezza dopo il bagno o la doccia, prestando attenzione a rimuovere bene tutta l’umidità in eccesso dalle pieghe cutanee.

Hai altri dubbi o curiosità su questo argomento? Contattaci! Lo staff della Farmacia Greco risponderà con piacere ad ogni tuo quesito in merito!